Home Cultura PER AMORE O PER FORZA AL TEATRINO DELLE SEI

PER AMORE O PER FORZA AL TEATRINO DELLE SEI

419
0
02/07/2019 62 Festival dei 2 Mondi di Spoleto. Teatrino delle 6, Progetto Accademia European Young Theatre group's competition, nella foto Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ‘ Silvio d’Amico ’ PER AMORE O PER FORZA Studio su ' Pinocchio ' di Carlo Collodi con Michele Eburnea, Evelina Rosselli, Caterina Rossi, Diego Parlanti

La presenza dell’Accademia Nazionale di Arte drammatica Silvio D’Amico si conferma sicuramente una delle intuizioni più felici degli ultimi festival.

02/07/2019 62 Festival dei 2 Mondi di Spoleto. Teatrino delle 6, Progetto Accademia European Young Theatre group’s competition, nella foto Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ‘ Silvio d’Amico ’ PER AMORE O PER FORZA Studio su ‘ Pinocchio ‘ di Carlo Collodi con Michele Eburnea, Evelina Rosselli, Caterina Rossi, Diego Parlanti

Girando qua e là tra i vari saggi messi in scena dagli allievi si possono trovare delle vere e proprie perle.
E “Per amore o per forza”, studio su Pinocchio di Carlo Collodi, è una di queste.
In lizza per il Group’s Competition Premio SIAE, lo studio di Pinocchio è un breve saggio molto interessante che indaga il personaggio e il testo di Collodi in chiave moderna.
I vari livelli di lettura offerti dal testo hanno permesso una rappresentazione intensa, disarmante e divertente, assolutamente non banale.
È evidente lo studio accurato dei suoni, delle luci, della recitazione e della regia, studio che oggi troppo spesso sembra difettare in alcuni spettacoli più “blasonati”. È evidente la scandagliamento psicologico del testo, che viene destrutturato e poi ricomposto secondo canoni nuovi.
Il conflitto tra la materia, il legno e la carne viva, il tema del diverso, la difficoltà di integrazione, il sentimento di innocente e infantile ribellione contro gli schemi sociali ne fanno un testo estremamente attuale e poliedrico.
Ma chi è oggi, per i ragazzi che recitano, Pinocchio?
Pinocchio è chi si ribella, chi si ascolta nel profondo e prova ad essere se stesso, chi prova a dire no a come gli altri lo vorrebbero.

02/07/2019 62 Festival dei 2 Mondi di Spoleto. Teatrino delle 6, Progetto Accademia European Young Theatre group’s competition, nella foto Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ‘ Silvio d’Amico ’ PER AMORE O PER FORZA Studio su ‘ Pinocchio ‘ di Carlo Collodi con Michele Eburnea

Il grillo parlante è il “DEVI”, lo devi fare, devi essere, che arriva da fuori di te, che giunge dalla società. Devi andare a scuola, devi vestirti così, devi mangiare questo, devi lavorare, devi fare soldi, devi, devi, devi.
Quell’inquadrare i giovani, impedendogli di essere quello che sentono e sono realmente, piegarli alle convenzioni sociali, della famiglia, della scuola, del lavoro, della società organizzata, appunto.
Piegarli fin da bambini per soffocare l’essenza, la creatività, il loro vero IO.
E allora il grillo parlante diventa la voce ambigua e subdola della società che ti porta dove tu non vorresti, che ti inganna, che cela la tua vera indole. Che dice di parlare per il tuo bene, ma non è così, è solo un inganno. Ti sta truffando, ti sta rubando la vita. Ti sta omologando perché così conviene al sistema. Perché se tu ti ribelli il sistema salta, va a puttane.
Rovesciando il paradigma, i giovani allievi con grande profondità di pensiero e con l’irruenza della giovinezza, ci dicono che ormai la strada è tracciata, un nuovo inizio attende l’umanità, e saranno loro a far saltare il banco, a cambiare le carte in tavola. Niente sarà più come prima. Questa società come l’abbiamo conosciuta è agli sgoccioli. Saremo spazzati via.
E i giovani (alcuni giovani) stanno per cambiarla, per spazzare via le vecchie convenzioni.
Bravi!
Ma a dirlo sono loro, loro che hanno studiato tanto (“devi studiare”), e si vede. Secondo rigidi schemi, e si vede.

È qui la contraddizione. Una contraddizione che scioglieranno perché hanno stoffa da vendere questi giovani. Se non si lasceranno piegare.

E poi? Imporranno nuovi schemi, nuove convenzione a loro volta a chi verrà dopo di loro? Evoluzioni che richiedono tempo, noi non saremo certo qui a raccontarlo, purtroppo.

Ottimo spettacolo.

PER AMORE O PER FORZA 
Studio su “PINOCCHIO” di Carlo Collodi
di e con Michele Eburnea, Evelina Rosselli, Caterina Rossi, Diego Parlanti