Home Ambiente AMAZON DISTRUGGE LA MERCE INVENDUTA?

AMAZON DISTRUGGE LA MERCE INVENDUTA?

429
0
A lungo andare stoccare una quantità enorme di merce nei magazzini ha un costo troppo elevato, conviene distruggerla. Questo farebbe Amazon secondo una nuova inchiesta condotta da ITVnews nel Regno Unito, documenta da filmati ed interviste schermate ad ex dipendenti del colosso dell’e-commerce.
Secondo l’inchiesta, Amazon distruggerebbe ogni settimana circa 130 mila prodotti nuovi di pacca, ancora imballati, raggiungendo livelli di spreco inimmaginabili.
Gli oggetti sarebbero portati al macero, una parte in centri di riciclaggio ed un’altra parte in discarica, non perché difettosi, ma perché invenduti o resi, comunque in buone condizioni e perfettamente funzionanti, con un consumo ed uno spreco di materie prime pazzesco.
Dalla produzione alla discarica, senza passare per il consumatore, insomma.
Amazon si smarca, minimizza, nega.
È solo un’altra grana che si aggiunge alle accuse di sfruttamento dei lavoratori, alle pochissime tasse pagate a fronte di guadagni immensi e al grave impatto ambientale (eppure è così commovente lo spot pubblicitario dell’ape elettrica!).
Ma l’inchiesta rivelata da Richard Pallot muove accuse pesanti e, a quanto pare, documentate.
Se confermate sarebbe uno scempio.
E noi siamo lì a riciclare il pezzettino di carta, la bottiglietta di plastica, le bucce di patate. E dopo aver aperto felici la porta al corriere Amazon che per una paga da fame ci butta letteralmente il pacco direttamente dal furgone per non perdere tempo, corriamo su Facebook a condividere l’ennesimo post di Greta Thunberg per salvare il Pianeta.
Convinti di salvarlo davvero.