Home Politica DifendiAMO Spoleto interroga la Commissaria Tombesi sul futuro delle scuole spoletine

DifendiAMO Spoleto interroga la Commissaria Tombesi sul futuro delle scuole spoletine

174
0
DifendiAMO Spoleto prosegue la sua attenzione verso le realtà cittadine e in particolare intende soffermarsi sulla situazione delle Scuole, in relazione alla ricostruzione e all’adeguamento a rischio sismico.
Sappiamo quanto sia vitale in una comunità la cura verso i suoi giovani e la sicurezza delle scuole. Abbiamo letto negli organi di stampa e nel web la disponibilità di milioni di euro per diverse realtà scolastiche cittadine e abbiamo seguito con attenzione l’evolversi delle diverse opportunità legate agli stanziamenti dei fondi da parte del MIUR e del Commissario straordinario alla ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini. In particolare ci vogliamo interessare oggi di quelle situazioni che, era stato annunciato,  avrebbero visto l’inizio lavori nel prossimo settembre 2021, e lo facciamo preoccupati, perché siamo oltre la metà di luglio e le scuole ripartiranno con la loro attività didattica tra poco più di un mese. Ci chiediamo quale sarà il futuro per i ragazzi della media di Baiano, oltre 3 milioni di finanziamento e un progetto pronto da realizzare, ma dove saranno trasferiti gli alunni? Abbiamo letto di un bando per la messa a disposizione di spazi da privati, ma con quali risultati? Stessa situazione per i piccoli allievi della Primaria di San Giovanni: saranno ospitati presso l’oratorio di Baiano? Sono pronti i locali a tale scopo? Insomma i lavori potranno iniziare a settembre o occorrerà aspettare? E in questo caso, si correrà il rischio di perdere i contributi?
Stessa domanda possiamo porcela per la Primaria “Francesco Toscano”, per la Primaria “Giuseppe Sordini”, per Infanzia e Primaria di Beroide: a che punto siamo con l’assegnazione delle progettazioni o con la progettazione o con l’avvio dei lavori? E non ultime, per la Media “Dante Alighieri” e per l’Infanzia “Prato Fiorito”, che fine ha fatto l’affidamento dell’incarico per la progettazione, dopo oltre 4 mesi dalla pubblicazione della gara all’albo pretorio del Comune di Spoleto?
Queste e altre domande sorgono spontanee e quindi, dopo le nostre richieste sulla condizione dell’ospedale San Matteo degli Infermi, torniamo ad interrogare il Commissario Prefettizio Tiziana Tombesi sulla situazione delle scuole di cui il Comune deve interessarsi: Infanzia, Primarie e Secondarie di 1° Grado. Il Commissario saprà e vorrà dare risposta alle nostre domande, che sono le stesse che sicuramente si pone tutto il mondo della scuola: Dirigenti scolastici, personale Docente e ATA, famiglie e ragazzi.
DifendiAMO Spoleto, pone la scuola, la formazione e i giovani al centro di tutti i suoi temi per la città e sente il dovere di ricordare che il tempo stringe, l’avvio dell’anno scolastico è alle porte e il perdurare della emergenza della pandemia non rende tranquillo nessuno. Non vorremmo che, oltre all’attesa, ai disagi che tutte le scuole, indistintamente, devono affrontare e alle stressanti incertezze del momento, si aggiunga, a causa di difficilmente comprensibili ritardi, la beffa della perdita dei fondi per la ricostruzione e la messa in sicurezza dei nostri edifici scolastici.
Associazione politico culturale
DifendiAMO Spoleto