Home Cultura COLTELLI NELLE GALLINE AL FESTIVAL

COLTELLI NELLE GALLINE AL FESTIVAL

94
0

Una produzione del Teatro Franco Parenti di Milano insieme a Fondazione Campania dei Festival. Napoli Teatro Festival Italia. Spoleto Festival.

All’auditorium della Stella di Spoleto.

Testo di David Harrower. Regia di Andrée Ruth Shammah.

La scena di Margherita Palli è raccolta su una piccola pedana. Ci sono oggetti che aiutano gli attori, insieme a movimenti di porte e tende che moltiplicano gli spazi aprendosi.

Tutto molto semplice, bilanciato, contenuto.

Gli attori sembrava che sentissero molto la prima. Il Festival fa sempre il suo lavoro nell’emozione degli artisti.

Il pubblico è stato al gioco non interrompendo mai, con applausi a scena aperta, l’interpretazione accorata dei tre attori in scena.

Chi non è stato completamente preso dall’incedere ritmato della commedia, potrebbe aver notato frequenti cadute nell’accento lombardo, di almeno uno dei protagonisti, ma d’altronde la produzione è principalmente milanese.

L’allevatore di cavalli, contadino dal ciuffo che urla alla moglie “te l’ho dètto” (con la è aperta di “michètta” la stessa è che ritroviamo in tante altre battute nello spettacolo) suona strano, ma anche quello fa spettacolo e se sei preso dalla commedia, manco ci fai caso.

Molto bella in scena la protagonista Eva Riccobono.

Il mugnaio racconta di Pietro Micci, un mondo lontano. Il marito interpretato da Alberto Astorri è un contadino brusco ma efficace.

Intenso l’impegno di tutti gli attori. Una regia accorta di Andrée Ruth Shammah, che ha curato anche la traduzione del testo.

In replica all’Auditorium della Stella fino al 14 luglio.

COLTELLI NELLE GALLINE

di David Harrower

traduzione Monica Capuani e Andrée Ruth Shammah

regia Andrée Ruth Shammah

con

Eva Riccobono Giovane Donna

Alberto Astorri Pony William

Pietro Micci Gilbert Horn

scene Margherita Palli con la collaborazione di Marco Cristini

luci Camilla Piccioni

costumi Sasha Nikolaeva

musiche Michele Tadini

video Luca Scarzella

collaborazione artistica Isa Traversi

assistenti alla regia Beatrice Cazzaro, Lorenzo Ponte

assistente scenografo Katarina Stancic

assistente video Anna Frigo

scene costruite presso il laboratorio del Teatro Franco Parenti

in collaborazione con gli studenti del Triennio in Scenografia di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Chiara Carrettoni, Chiara Sgrignuoli, Martino Grande, Francesca Pesce e Kelly Linciano

costumi realizzati presso la sartoria del Teatro Franco Parenti diretta da Simona Dondoni

produzione Teatro Franco Parenti / Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia

in collaborazione con Spoleto 62 Festival dei 2Mondi

L’autore dell’articolo: Moreno Carlini