Home Eventi AUGURI ALL’EUROPA ANCHE DA SPOLETO!

AUGURI ALL’EUROPA ANCHE DA SPOLETO!

284
0

Dal 1985 il 9 maggio si celebra la Festa dell’Europa.

In questi giorni si stanno compiendo una serie di iniziative in tutto il “vecchio continente” per ricordarci che siamo parte di un progetto più ampio, un progetto che ci rende più forti.

Proprio il 9 maggio del 1950 Robert Schuman, all’epoca Ministro degli Esteri francese, presentò il piano di cooperazione economica con cui cominciò il processo d’integrazione tra gli stati. In apertura della sua dichiarazione con cui proponeva la creazione di una Comunità europea del carbone e dell’acciaio, disse: “La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano.”

Nello stesso giorno di cinque anni prima finiva la Seconda Guerra Mondiale, con la caduta della Germania nazista. E da allora la nostra parte del mondo ha conosciuto un lungo periodo di pace, dovuto anche all’Unione europea, nata appunto come cooperazione economica tra paesi e integrazione tra popoli distrutti dalla guerra.

Un privilegio, quello della pace in Europa, che forse ha goduto di scarsa considerazione, come spesso capita alle cose acquisite. Sottovalutando che ciò che è acquisito si può anche perdere.

A riportare l’attenzione sull’Unione Europea in questi ultimi anni è stata la Brexit. Mai si sarebbe pensato che uno stato membro avrebbe potuto fare marcia indietro in un processo di integrazione, sia pur incompleto e imperfetto. Da lì in poi ha preso il via, fra alcuni, un sentimento sovranista che potrebbe avere come unico effetto quello di mettere gli stati gli uni contro gli altri, in un braccio di ferro interno che li disgrega e li indebolisce fortemente rispetto alle altre grandi potenze mondiali.

L’Europa che, se realizzata pienamente, dovrebbe essere la cura, è percepita da alcuni come la malattia. Una matrigna, più che una famiglia.

Colpevole certamente anche una mancanza di visione, poca lungimiranza e una “trascuratezza” della politica, che ha lasciato in stato embrionale l’ambizioso progetto iniziale.

Anche a Spoleto oggi si è celebrata la Festa dell’Europa, un messaggio chiaro da parte del sindaco De Augustinis e dell’amministrazione che hanno scelto come luogo di celebrazione il nuovissimo sportello Europa, come a simboleggiare plasticamente ciò che serve veramente per il bene di imprese e cittadini: appunto la tanto bistrattata Europa.

La cerimonia è stata anche l’occasione per presentare le quattro candidate alle elezioni europee per il collegio dell’Italia centrale (Marche, Umbria Lazio, Toscana) che hanno accolto l’invito del sindaco alla celebrazione: Vania Bracaletti di Viterbo, Michela Sciurpa di Castiglion del lago Arianna Verucci di Norcia e la candidata “locale”, come l’ha definita De Augustinis, Camilla Laureti. Per la prima volta nella storia di Spoleto, infatti, la nostra città ha un candidato al parlamento europeo.