Home Serie TV Business Proposal: il K-drama coreano che sbanca in Italia

Business Proposal: il K-drama coreano che sbanca in Italia

397
0
Business Proposal

La serie tv coreana top 10 su Netflix da settimane

Forse non tutti lo avranno notato ma c’è una sorprendente serie tv su Netflix che da alcune settimana è sempre in top 10 una serie tv coreana, o meglio un k-drama, Business Proposal.

Premessa: non farò lo spoiler per cui non vi racconterò tutta la storia, ma solo quanto basta per andarvi a vedere questa straordinaria serie tv che merita ogni apprezzamento da parte del pubblico italiano e non solo.

Sapete come mai questa serie tv coreana senza traduzione in italiano (e già questo, dopo Squid Game, è un successo) è riuscita a conquistare il cuore di tanti italiani ? Perché è una favola moderna che chiunque potrebbe vivere ogni giorno nel proprio posto di lavoro; ma soprattutto evidenzia uno spaccato del mondo del lavoro e del mondo della famiglia (non solo coreana) dove ancora oggi certi pregiudizi influiscono negativamente sui rapporti sociali, famigliari e di cuore. Se mettete insieme tutte queste importanti tematiche, con una sprizzante ironia di scene fantastiche e due attori che riescono ad essere al tempo stesso romantici, ironici e tragici, allora potete ben capire il perché di questo successo.

La storia di Business Proposal: il capo che si innamora della dipendente

Ahn Hyo-seop in February 2022 for Marie Claire Korea

Non voglio “spoilerare”, per questo vi dico che tutta la serie si basa su un filo conduttore: il Presidente di una multinazionale sud coreana del settore food, l’attore Ahn Hyo-seop che interpreta Kang Tae-moo, si innamora “accidentalmente” di una sua dipendente del team sviluppo, l’attrice Kim Se-jeong che nella serie interpreta la dolce ma imbranata Shin Ha-ri.

Galeotta fu la “cena al buio”

Ma sapete quale è stato “l’incidente” che ha scatenato poi l’innamoramento del Presidente Kang Tae-moo? Una cena al buio, che in Italia forse chiameremmo “speed-date”, che sembra da noi siano passate di moda, ma in realtà questa serie dimostra come questa pratica sia ampliamente non solo accettata nella società coreana ma addirittura risulterebbe essere una “moda” nell’alta società coreana soprattutto per incastrare figlie e figli benestanti con altrettanti coetanei dello stesso rango sociale dal momento in cui in Corea del Sud imprenditorie professionisti hanno veramente poco tempo da dedicare nel conoscere nuove ragazze, e per questo si sceglie di dedicare alcune serate a delle cene al buio a prescindere da chi ci si troverà poi a cena.

Lo zampino del nonno Chairman Kang Da-goo nello speed-date

LEEDUKHWA3.jpg

Ma torniamo alla trama. Sapete chi costringe il giovane Presidente ad andare contro voglia alla cena al buio? Il nonno, nonché super CEO della società e temuto da tutti i dipendenti (e famigliari), il bravissimo attore Lee Deok-hwa che nella serie interpreta il Chairman Kang Da-goo. Il motivo è semplice: suo nipote è talmente preso dal lavoro di Presidente che il nonno, ormai prossimo alla pensione, ha paura di rimanere senza nipoti: e per questo gli organizza questa cena al buio dove però, non sognerà mai che al tavolo con suo nipote, non andrà una selezionate donna imprenditrice e in carriera come prevedeva il contratto con la società organizzatrice, ma una dipendente “sotto copertura” della sua stessa società. Uno scandalo per la società coreana.

Entra in scena Shin Ha-ri !

Kim Sejeong 2022.png

Shin Ha-ri in realtà non doveva essere presente a quella cena, ma è stata costretta dalla sua amica Jin Young-seo, interpretata dall’atrice Seol In-ah, che la supplica di andare al suo posto alla cena (anche offrendole denaro) perché a lei non piace incontrare “noiosi rampanti imprenditori”. Dunque Shin Ha-ri andrà alla cena, ma “sotto copertura”, ovvero facendo finta di essere Jin Young-seo! Da questo equivoco si scatenano tutta una serie di eventi che ci farà scoprire il mondo della società coreana (e non solo) sia dal punto di vista sociale che affettivo.

Tantissime scene che vi faranno ridere, piangere, sognare un giorno di vivere la favola (e dramma) di Shin Ha-ri! Vi ho convinto? Andatevi a vedere questo k-drama su Netflix!

Recensione by Michael Surace