Home Cultura L’OSPITE MISTERIOSO. TERZO MERCOLEDÌ

L’OSPITE MISTERIOSO. TERZO MERCOLEDÌ

114
0

Gran pienone al Festival, in tutti gli spettacoli, e concerto finale tutto esaurito. Questo il succo della terza conferenza stampa del mercoledì. La presenza di ospiti istituzionali nazionali al concerto finale è coperta da riserbo. C’è fermento in tal senso ma De Augustinis e Ferrara non si sbottonano, come richiesto dai “piani alti” .

Grande soddisfazione per l’affluenza e per la vendita dei biglietti, che si confermano in linea con lo scorso anno, ma che alla fine dei giochi potrebbero dare risultati anche più positivi.

Questi i numeri che danno la misura dei buoni risultati raggiunti in questi primi 12 giorni di Festival:
1532 articoli di stampa di cui 386 su cartaceo.
72 servizi TV, di cui 42 a carattere nazionale.
22 servizi radio nazionali.
29700 i passaggi nei percorsi della mobilità alternativa in quest’ultimo fine settimana (erano stati 25 mila in quello passato), alberghi e ristoranti pieni e nessuna protesta da parte dei commercianti. I parcheggi per la prima volta sono stati chiusi per raggiunto limite di capienza.
Il sindaco è soddisfatto e ringrazia i dipendenti comunali per il lavoro svolto, ma non manca di sottolineare un certo rammarico per spazi teatrali importanti della città, ad esempio il Chiostro San Nicolò, ancora chiusi a causa del mancato sblocco della ricostruzione post sisma. Anche a Norcia ne sanno qualcosa.

Più impegnativo il secondo week end rispetto al primo, ma il prossimo si preannuncia ancora più infuocato. E’ un crescendo, insomma.
I prossimi appuntamenti:
la terza e ultima visita guidata di Spoleto sotterranea e segreta, visita alle opere di Santo Chiodo e Dietro le quinte.
Ancora Berlin Kabarett, La ballata di Zerlina, Esodo, Coltelli nelle galline, i concerti di mezzogiorno e della sera e quello all’auditorium, La Mama e l’Accademia Silvio d’Amico, i Dialoghi, il concerto di Naomi Berrill, e quello della Young talents orchestra ey. E poi Corrado Augias con lo spettacolo Lucreza Borgia che sarà ridotto ad una unica data per un infortunio subito dal giornalista, il balletto Triadico al Caio Melisso, Bollani, Musica da Casa Menotti, mostre e Premi vari. Insomma tanta roba.

“E per stasera buon concerto di Mahmood…per chi riesce ad entrare al Teatro Nuovo”, augura Ferrara.