Home Cultura SPOLETO SU LANCIOSTORY

SPOLETO SU LANCIOSTORY

126
0

L’associazione Teude porta Spoleto su Lanciostory, la storica rivista di fumetti in edicola ogni settimana dal 1975.

Nella rubrica “Le nuvolette” il giornalista freelance Luca Raffaelli, uno dei massimi esperti italiani di fumetto, racconta in diverse puntate l’esperienza in alcune scuole spoletine del progetto “Tutto (o quasi) sul fumetto”. Attraverso un’intervista all’architetto Moreno Orazi, socio fondatore dell’associazione Teude, si racconta, per diverse settimane, la nascita e l’attuazione del progetto in alcune scuole del comprensorio spoletino in questo ultimo anno.

Insegnare il fumetto, ma ancor meglio, insegnare attraverso il fumetto. Cosa? Ad esempio la lingua straniera, la letteratura, la storia, l’epica. Con uno strumento “leggero” e accattivante si avvicinano gli studenti a temi che sono pilastri dell’istruzione.

Le classi che hanno aderito al progetto laboratoriale sono state la 4°A, la 4°B della scuola elementare a tempo pieno Le Corone, (insegnanti Alessandra Barbarino, Patrizia Bilotta, Alessandra Managò e Cecilia Menghi); la 3°D della scuola media statale  Luigi Pianciani (professor Paolo Pasqualoni); la 1°D del Liceo  Scientifico A. Volta (Professoressa Paola Salvatori); la 1°A del Liceo classico Pontano Sansi (Professoressa Lina Curia); la classe del Liceo delle Scienze Umane (Professoressa Franca Reggiani).

Il laboratorio ha avuto grande successo fra i ragazzi, ma fondamentali sono stati anche la partecipazione e l’entusiasmo degli insegnanti e il contributo appassionato di tanti genitori, che hanno colto l’occasione di ricordare e di trasferire ai propri figli ricordi del passato e di quel mondo di eroi che popolava i loro giorni di infanzia e adolescenza, rinnovando l’entusiasmo per quelle letture.

“Dopo aver fornito ai ragazzi le nozioni linguistiche di base con continui richiami alla storia del fumetto (vale a dire la struttura della pagina, la sequenza delle vignette, le funzioni di baloon e didascalie, ecc.) ho impostato il programma di attività. Ovviamente in collaborazione con gli insegnanti” racconta Moreno Orazi.

I fumetti più rappresentati dagli studenti sono stati Topolino, Paperino, Paperina, Tex, Snoopy, l’Uomo Ragno, Superman e Batman, con qualche incursione nei Manga giapponesi fra i ragazzi più grandi.

Il momento più impegnativo, ma probabilmente anche quello di maggiore soddisfazione, è stato raggiunto nella realizzazione di due storie a fumetti, “Il lupo vegetariano” e “Il drago e il cavaliere”, delle quali i bambini della scuola elementare hanno scritto la sceneggiatura, curato la caratterizzazione grafica dei personaggi, la realizzazione delle singole vignette e la coloritura finale.

Il progetto didattico, messo in mostra anche nel complesso di San Nicolò a dicembre 2018 nell’ambito della manifestazione “Spoleto in corto“, ha trovato grande riscontro ed è stato richiesto da diverse città dell’Umbria, mentre si pensa alla possibilità di riproporlo anche nelle scuole spoletine per il prossimo anno.