Home Politica LA GIUNTA DI SPOLETO INCONTRA LA STAMPA

LA GIUNTA DI SPOLETO INCONTRA LA STAMPA

259
0
Si inizia con un piccolo ritardo per il fatto, ci comunica il Sindaco, che la rete informatica del Comune sta subendo da un paio di giorni un “attacco hacker” che si sta cercando di risolvere.

Durante l’incontro, il Sindaco De Augustinis ha voluto comunicare che l’amministrazione non è immobile come qualcuno sembra pensare, ma pienamente tonica alla faccia anche delle contestazioni da parte della Lega, ormai superate a detta dell’assessore Flavoni (Lega) o della sensazione delle persone che si esprimono puntualmente sui social.
Il sindaco fa l’elenco di tutti i punti che erano stati individuati all’inizio del mandato e ora affrontati a suo dire, con decisione.
L’intera giunta era presente all’incontro.
Prima di tutto la crisi occupazionale.
Maran. Risolto.
Novelli. Situazione difficile nel pieno di un contenzioso a Castrovillari. “Il pallino è ora in mano alla giustizia penale”.
Pozzi. In attesa delle decisioni del tribunale che si esprimerà entro maggio.
Cementificio. In attesa di un piano industriale. Il Comune attraverso un suo incaricato è presente alle trattative che si occupano dello sviluppo dell’insediamento industriale.
Bisogna pensare, dice il sindaco, che la crisi dello spoletino risente fortemente di quella nazionale e regionale.
Abbiamo fatto il possibile” dice.
Poi parla di Ricostruzione per la quale “…abbiamo partecipato a tutti gli incontri sul tema”.
Ponte delle Torri. Tocca al Mibact, ma speriamo a breve in risultati concreti che sblocchino la situazione.
Le strade. Sono rimaste troppo tempo senza manutenzione e adesso se ne pagano i danni. Come arrivano finanziamenti si attivano subito i cantieri.
Il 19 dicembre verrà riaperto il tratto di Flaminia da Somma a Terni, anche se a senso unico alternato e solo per il traffico leggero.
I camion non ci potranno ancora passare fino a che la manutenzione non sarà ultimata.
Complesso della Stella. Trasferita la proprietà a breve cominceranno i lavori per sistemare la parte del monastero. Quella che guarda verso il piazzale.
Bretella di Eggi. Si assiste da 15 anni ad uno scaricabarile durante il quale si sono succeduti 4 fallimenti che hanno ogni volta bloccato i lavori. Adesso pare che potremmo essere in vista della fine.
Per l’occupazione si guarda all’Europa.
Fra poco lo stabilimento di Baiano assumerà 43 persone.
Il percorso meccanizzato della Posterna vedrà finalmente (forse) l’apertura del passaggio verso le scuole, incomprensibilmente chiuso da cinque anni.
Poi ogni assessore ha detto la sua, rivendicando i buoni risultati della propria azione.
Le pare un’amministrazione ferma? Domanda il sindaco a chi gli chiede una lettura politica della crisi che sembrava partire dalle affermazioni della Lega.
Ma l’assessore Flavoni, della Lega, ci tiene a tranquillizzare tutti.
È scoppiata la pace e adesso tutti sotto a lavorare per rendere la città di Spoleto più bella e splendente che prìa.
Ovviamente quelli riportati in questo articolo NON sono tutti i punti toccati durante la conferenza stampa, ma on-line tocca essere sintetici.
Oltretutto l’incontro è durato tre (3) ore e riassumerlo tutto sarebbe una violenza che non mi sento di fare.
Sul sito del Comune però, l’ottimo ufficio stampa caricherà, appena gli hacker lo consentiranno, un dettagliato resoconto della voce di Sindaco e Assessori.
L’autore dell’articolo: Moreno Carlini