Home Cultura CIRCE AL FESTIVAL DI SPOLETO

CIRCE AL FESTIVAL DI SPOLETO

182
0
05/07/2019 62 Festival dei 2 Mondi di Spoleto. Cantiere Oberdan, La Mama Spoleto Open 2019, Circe con Teresa Timpano

In un anfratto buio e pieno di ciarpame vive Circe. Non è una maga, ma una farmacista.
Non è carnefice, ma vittima.
Dalla violenza subita nasce il suo odio.
Dalla solitudine il suo delirio.
La sua medicina non ti trasforma in ciò che non sei, ma in ciò che sei realmente. Ti rivela al mondo e a te stesso. Ti toglie la maschera, ti denuda.
Perché la verità non è in superficie, ma nascosta sotto una spessa patina di ipocrisia. Perché la storia non è come la racconti, ma come vorresti che fosse raccontata.
Tra i rifiuti di un’era post moderna una pazza cieca e visionaria, avvolta in una scintillante, lunghissima vestaglia di lustrini, si muove frenetica e scomposta su sandali dal tacco altissimo e ci consente anche una lettura ambientalista del presente in cui si ha particolare interesse per l’apparire, per la cura dell’abbigliamento, e una totale incuria dell’ambiente in cui si vive.

Non c’è bisogno di decifrare i presagi per il futuro. La realtà è nuda, oggi, davanti ai nostri occhi.

05/07/2019 62 Festival dei 2 Mondi di Spoleto. Cantiere Oberdan, La Mama Spoleto Open 2019, Circe con Teresa Timpano

CIRCE

spettacolo inserito nel programma di Spoleto 62 da La Mama Umbria International

 

drammaturgia di Matteo Tarasco
con Teresa Timpano
regia, spazio scenico e luci Matteo Tarasco
musiche originali Claudio Bagnato
costumi Chiara Aversano
direttore di scena Paolo Pannaccio
assistente alla regia Pasquale Pacilè
assistente scene e costumi Antonino Serravite 
co-produzione Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria Scena Nuda – Festival Miti Contemporanei
CANTIERE OBERDAN